0
Posted 11 Luglio, 2013 da Stuart Torres in Patrimonio
 
 

Nozioni di base di Patrimonio Mondiale

Patrimonio y Patrimonio Immateriale Tangibile

Il patrimonio culturale può essere tangibile e intangibile. Il patrimonio tangibile è espressione della cultura attraverso grandi conquiste fisiche. Turno, è classificato in mobili e immobili.

Il patrimonio tangibile comprende mobili oggetti archeologici, Storico, arte, etnografico, tecnologico, religiosi e quelli di artigianato o di origine popolare sono importanti per le collezioni di scienze, storia dell'arte e conservazione della diversità culturale del paese. Questi includono opere d'arte, libri manoscritti, documentazione, manufatti storici, registrazioni, fotografie, film, documenti audiovisivi, artigianato e altri oggetti di carattere archeologico, storico, scientifico e artistico.

L'immobile è composto da beni materiali posti, siti, edifici, ingegneria, centri industriali, complessi architettonici, Tipici campi e monumenti di interesse o di valore rilevante dal punto di vista architettonico, archeologico, storico, scienziato artistico, riconosciuta e registrata come tale. Questi beni culturali sono opere umane o produzioni che non possono essere spostati da un luogo all'altro, o perché sono strutture (per esempio, costruzione), o perché sono un rapporto inscindibile con la terra (per esempio, un sito archeologico).

Patrimonio immateriale è costituito da quella mano invisibile che risiede nello stesso spirito delle culture. Ci sono aziende che hanno focalizzato la loro conoscenza e le tecniche, e la memoria dei loro antenati, nella tradizione orale. Essa comprende la “stili di vita, diritti fondamentali dell'essere umano, sistemi di valori, tradizioni e credenze. A questa definizione dobbiamo aggiungere capacità di elaborazione animatore, e gli scambi interculturali coinvolti.

Patrimonio immateriale è costituito, in particolare, poesia, riti, stili di vita, medicina tradizionale, religione popolare e tecnologie tradizionali della nostra terra. Integrare la cultura popolare lingue diverse, lingue, idiomi regionali e locali, musica e strumenti tradizionali, danze religiose e ballare il pubblico, adatta la cucina, miti e leggende; indovinelli e ninne nanne; canzoni d'amore e canti; detti, parchi giochi e credenze magiche.

Eccezionale valore universale

Affermare che un titolare di un sito è eccezionale valore universale significa che la sua scomparsa sarebbe una perdita insostituibile per tutte le persone del mondo. Il valore universale eccezionale può essere definito più semplicemente come il valore del Patrimonio Mondiale.

Stato di conservazione

L'iscrizione nella Lista del Patrimonio Mondiale è un catalizzatore per aumentare la consapevolezza di conservazione del patrimonio da parte dei governi e cittadini. Rafforzare la consapevolezza, turno, porta ad un ulteriore esame come un aumento generale del livello di protezione di proprietà di conservazione e del patrimonio. Una relazione periodica sullo stato di conservazione dei beni iscritti garantisce il mantenimento delle sue qualità eccezionali.

Relazione periodica

Ogni sei anni, Stati parti sono invitati a presentare al Comitato del Patrimonio Mondiale una relazione sull'attuazione della Convenzione del Patrimonio Mondiale, compreso lo stato di conservazione dei siti del patrimonio mondiale situati sul suo territorio.

Perché un articolo di giornale?

La relazione periodica sull'attuazione della Convenzione del Patrimonio Mondiale è destinato a servire quattro scopi principali:

  • fornire una valutazione dell'attuazione della Convenzione del Patrimonio Mondiale dallo Stato Parte;
  • fornire una valutazione per verificare se i valori delle proprietà del Patrimonio Mondiale iscritti nella Lista del Patrimonio Mondiale sono mantenuti nel tempo;
  • fornire informazioni aggiornate sulle proprietà del Patrimonio Mondiale per registrare le informazioni mutate circostanze e condizioni della proprietà;
  • fornire un meccanismo per la cooperazione regionale e lo scambio di informazioni ed esperienze tra gli Stati parti concernente l'attuazione della Convenzione di conservazione e Patrimonio.
Come funziona?

Il Comitato del Patrimonio Mondiale è la reportistica periodica approccio regionale come mezzo per promuovere la cooperazione regionale e di rispondere alle caratteristiche specifiche di ciascuna regione.

Per ciascun, strategie di reporting periodico regionale sono stati sviluppati per garantire la piena partecipazione degli Stati Parti, istituzioni competenti e competenze regionali. Il risultato finale di ogni strategia regionale è uno Status Report Regionale del Patrimonio Mondiale.

Il Comitato esamina tali relazioni regionali, secondo un calendario prestabilito, che si basa su un ciclo di sei anni.

Periodicità di rendicontazione periodica per sei anni

Anno di esame da parte del Comitato di Stato Relazione Regionale del Patrimonio Mondiale
Regione
Numero di Stati Parti (Dicembre, 1998)
Relazione sulle proprietà iscritti nella World Heritage fino al

Anno
Non.
2000
Stati Arabi
16
1992
46
2001
Africa
31
1993
40
2003
Asia e il Pacifico
39
1994
88
2004
America Latina e Caraibi
29
1995
62
2005
Europa e Nord America
50
1998
297
2006
2008
Stati Arabi

 

Processo per la relazione periodica

Attuazione di strategie regionali per fornire:

  • Un processo partecipativo
  • Il coinvolgimento degli Stati Parte, istituzioni competenti e le esperienze regionali
  • Assistenza per gli Stati parti di elaborare relazioni
  • Scambio di esperienze tra gli Stati contraenti
  • Analisi delle relazioni in un contesto regionale
  • Preparazione della Regionale Relazione Stato del Patrimonio Mondiale
  • Presentazione del Rapporto Regionale Stato del Patrimonio Mondiale
  • Regionale Status Report considerata dal Comitato Patrimonio Mondiale dell'UNESCO
  • Il Comitato del Patrimonio Mondiale si riunisce per Regionale Status Report del Patrimonio Mondiale (formula raccomandazioni agli Stati parti, trae conclusioni per il proprio-decisione politica e)
  • Risposta del Comitato del Patrimonio Mondiale incluso nella sua relazione alla Conferenza generale dell'UNESCO
Monitoraggio Reattivo

Il monitoraggio reattiva è il rapporto del Centro del Patrimonio Mondiale, altri settori dell'UNESCO e gli organi consultivi della commissione per lo stato di conservazione di specifiche proprietà del Patrimonio Mondiale che sono sotto minaccia.

A questo proposito, Gli Stati parti si sottopone al comitato, dal Centro del Patrimonio Mondiale, rapporti specifici e studi d'impatto ogni volta verificarsi circostanze eccezionali o quando è impegnato nel lavoro che potrebbero avere un effetto sullo stato di conservazione del bene.

Monitoraggio reattivo è previsto nelle procedure per l'eventuale cancellazione delle proprietà dalla Lista del Patrimonio Mondiale, come indicato nei paragrafi 48-56 delle Istruzioni operative. E 'inoltre previsto in riferimento a beni iscritti, o che sono iscriversi, nella Lista del Patrimonio Mondiale in Pericolo, come indicato nei paragrafi 86-93.

Criteri di valutazione UNESCO

Per essere inclusi nella Lista del Patrimonio Mondiale, siti devono essere di eccezionale valore universale e soddisfare almeno uno dei dieci criteri di selezione. Questi criteri sono spiegati nel Linee guida operative per l'attuazione della Convenzione del Patrimonio Mondiale che, Oltre al testo della Convenzione, è il principale strumento di lavoro sul Patrimonio Mondiale. I criteri sono regolarmente rivisti dal Comitato per riflettere l'evoluzione del concetto di Patrimonio Mondiale.

Fino alla fine 2004, Siti del Patrimonio Mondiale sono stati selezionati sulla base di sei criteri culturali e quattro naturali. Con l'adozione delle Linee Guida Operative aggiornati per l'attuazione della Convenzione del Patrimonio Mondiale, solo una serie di dieci criteri esiste.

Criteri di valutazione UNESCO

Io. a rappresentare un capolavoro del genio creativo umano;

ii. atestiguar per uno scambio di valori umani, in un arco di tempo o in un'area culturale del mondo, sugli sviluppi dell'architettura o della tecnologia, arti monumentali, urbanistico o di progettazione del paesaggio;

iii. invia un singolo o, almeno, testimonianza eccezionale di una tradizione culturale o di una civiltà vivente o mancante;

iv. essere un esempio eccezionale di un tipo di costruzione, complesso architettonico del paisaje illustrano tecnologico (un) tappa importante (s) nella storia del genere umano;

in. essere un esempio eccezionale di un insediamento umano tradizionale, uso del suolo, il mare o l'uso che è rappresentativo di una cultura (le culture), o interazione umana con l'ambiente, soprattutto quando è diventato vulnerabile all'impatto del cambiamento irreversibile;

noi. essere direttamente o tangibilmente associate ad eventi o tradizioni viventi, le idee della truffa, con le credenze, con opere artistiche e letterarie di valore universale. (Il Comitato ritiene che tale criterio è preferibile essere utilizzato in combinazione con altri criteri);

vii. contenere fenomeni o aree di bellezza naturale eccezionale e di importanza estetica naturali superlativi;

viii. a rappresentare esempi eccezionali degli stadi principali della storia della terra, compresa la presenza di vita, significativi processi geologici in atto nello sviluppo di morfologie, la geomorfologico le caratteristiche fisiografiche significative;

ix. essere un esempio eccezionale di significativi processi ecologici e biologici in corso nell'evoluzione e nello sviluppo di terrestre, D'acqua dolce, ecosistemi e le comunità di piante ed animali marini e costieri;

x. contenente i più importanti e significativi habitat naturali per la conservazione in situ della diversità biologica, comprese quelle contenenti specie minacciate di eccezionale valore universale dal punto di vista della scienza o della conservazione.

Protezione, gestione, l'autenticità e l'integrità delle proprietà sono anche importanti considerazioni.

Da 1992 interazioni significative tra le persone e l'ambiente naturale sono state riconosciute come paesaggi culturali.

Criteri culturali
Criteri culturali
Criteri naturali
Criteri naturali
Istruzioni operative 2002 Linee guida 2002
(Io)
(ii)
(iii)
(iv)
(in)
(noi)
(Io)
(ii)
(iii)
(iv)
Istruzioni operative 2005 Linee guida 2005
(Io)
(ii)
(iii)
(iv)
(in)
(noi)
(viii)
(ix)
(vii)
(x)

11,865& nbsp; visite totali, 9& Nbsp; viste oggi


Stuart Torres