0
Posted 11 Luglio, 2013 da Stuart Torres in Patrimonio
 
 

Processo di segnalazione

Solo i paesi che hanno firmato la Convenzione del Patrimonio Mondiale, impegnandosi a proteggere il loro patrimonio naturale e culturale, possono presentare candidature per immobili sul suo territorio da considerare per l'inclusione nella lista del Patrimonio Mondiale.

1 – Elenco provvisorio

Il primo passo di un paese deve prendere è di fare un “inventario” il suo importante patrimonio culturale e naturale situato all'interno dei suoi confini. Questo “inventario” è noto come elenco indicativo, e fornisce una previsione delle proprietà che uno Stato Parte può decidere di presentare per l'iscrizione nei prossimi cinque-dieci anni e può essere aggiornato in qualsiasi momento. È un passo importante in quanto il Comitato del Patrimonio Mondiale, non può prendere in considerazione una candidatura per l'iscrizione nella Lista del Patrimonio Mondiale, a meno che la proprietà è già stata inclusa nello Stato parte della lista indicativa.

2 – La Nomination Dossier

Preparando un elenco provvisorio e selezione dei siti da essa, uno Stato Parte può programmare quando presentare una proposta Photo. Il World Heritage Centre offre consulenza e assistenza agli Stati parti nella preparazione di questo disco, di essere il più esauriente possibile, assicurandosi che la documentazione necessaria e le mappe sono inclusi. La nomina è presentata al Centro del Patrimonio Mondiale per la revisione e per controllare che sia completa. Una volta che il file è completo nomination al Centro del Patrimonio Mondiale invia agli organi consultivi per la valutazione.

3 – Gli organi consultivi

Nominato proprietà sono state valutate in maniera indipendente da due organi consultivi stabiliti dalla Convenzione del Patrimonio Mondiale: Consiglio Internazionale dei Monumenti e Siti (ICOMOS) e la World Conservation Union (IUCN), quelli con le valutazioni del Comitato del patrimonio mondiale di siti culturali e naturali designate. Il terzo organo consultivo è il Centro Internazionale per lo Studio della Conservazione e Restauro dei Beni Culturali (ICCROM), un'organizzazione intergovernativa che fornisce il Comitato con la consulenza di esperti in materia di conservazione dei siti culturali, così come attività di formazione.

4 – Il Comitato del Patrimonio Mondiale

Una volta che un sito è stato proposto e valutata, corrisponde al intergovernativa Comitato del Patrimonio Mondiale per prendere la decisione finale in merito alla registrazione. Una volta all'anno, Il Comitato si riunisce per decidere quali siti sarà iscritta nella Lista del Patrimonio Mondiale. È inoltre possibile rinviare la propria decisione e richiedere ulteriori informazioni sui siti degli Stati Parte.

5 – I criteri per la selezione

Per essere inclusi nella Lista del Patrimonio Mondiale, siti devono essere di eccezionale valore universale e soddisfare almeno uno dei dieci criteri di selezione. Questi criteri sono spiegate nelle Linee Guida operative per l'attuazione della Convenzione del Patrimonio Mondiale, Oltre al testo della Convenzione, è il principale strumento di lavoro sul Patrimonio Mondiale. I criteri sono regolarmente rivisti dal Comitato per riflettere l'evoluzione del concetto di Patrimonio Mondiale.
Fino alla fine 2004, Siti del Patrimonio Mondiale sono stati selezionati sulla base di sei criteri culturali e quattro naturali. Con l'approvazione dei nuovi orientamenti, solo una serie di dieci criteri esiste.

11,686& nbsp; visite totali, 9& Nbsp; viste oggi


Stuart Torres